una cuoca pericolosa

Cibo e idee per tempi da lupi (e non solo)

Petti di pollo gratinati al parmigiano e… maionese

2 commenti

PRIMA DI INORRIDIRE , leggete come funziona il karma in cucina. La mia adorabile e imprevedibile creatura ha gusti in generale molto semplici, ma ogni tanto la sua semplicità si inclina paurosamente verso la temerarietà e deraglia su capolinea culinari improbabili.

Come spalmare un pezzo di parmigiano con la maionese e mangiarlo a quattro palmenti, purché tutta la superficie del suddetto pezzo di parmigiano sia completamente coperta di maionese. E nemmeno di quella fatta in casa o di soia o vegana. No, no. Proprio la più commercialmente calorica e grossolana che vi possa venire in mente. Ecco, quella é perfetta. E lei si mangia beatamente tutto.

Io e suo padre l’abbiamo sempre guardata con sospetto ogni volta che si é prodotta in questa performance ai confini del commestibile, ma l’abbiamo sempre lasciata fare. Stare in equilibrio sui gusti dei bambini non é facile e la bussola per orientarsi non c’é , si puó al massimo suggerire cosa scegliere nel menú o imporsi onde evitare mal di pancia epocali.

E’ facile immaginare il mio stupore quando ho scoperto che nell’ultimo libro che mi sta appassionando in ambito gastronomico,  “Cucina giapponese di casa” di Harumi Kurihara,  c’é una ricetta di filetti di pollo con maionese e parmigiano .

Quando il karma chiama, bisogna rispondere. Anche in cucina. I risultati sono imprevedibili. E fuori dall’ordinario.

2CE4735F-B67D-4E6E-A380-67FAE104A6F7

 

INGREDIENTI

300 grammi di petto di pollo tagliato a filetti di circa mezzo centimetro di spessore

2 cucchia di salsa di soia o tamari

2 cucchiai di maionese

4/5 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 spicchio di aglio a fettine per la marinatura (facoltativo)

PRENDETE il pollo e stendetelo su un piatto, irroratelo con la salsa di soia e aggiungete, se volete, le fettine di aglio poi coprite per 5 minuti con un altro piatto.

Prendete una pirofila, foderatela con la carta da forno, stendeteci i filetti di pollo marinati e spalmateli di maionese quindi spolverateli col parmigiano e infornate a 230  gradi per 10 minuti.

Gustate ben caldi.

E sorprendetevi del potere del karma 🙂

 

Autore: una cuoca pericolosa

Ma se dico tutto in questa sintesi, il mio blog che lo leggete a fare?

2 thoughts on “Petti di pollo gratinati al parmigiano e… maionese

  1. Non mi stupisco più di quando ho scoperto che in Russia & co si usa la maionese in cottura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...