una cuoca pericolosa

Cibo e idee per tempi da lupi (e non solo)

Insalata mista per la Festa del Ringraziamento

Lascia un commento

IL TACCHINO, quest’anno, può dormire tranquillo. Almeno per quanto mi riguarda. A due settimane da Thanksgiving ho deciso di festeggiare la Festa del Ringraziamento mangiando insalata mista. Ricca e gustosa, ma insalata. Non in onore a uno spirito vegetariano che, purtroppo, ancora non mi appartiene, ma alle molte cose per cui voglio ringraziare e che non possono essere riassunte in un unico soggetto culinario.

Ho capito di avere molte cose per cui ringraziare dopo l’elezione di Trump a presidente degli Stati Uniti. La mia prima reazione è stata di sgomento e tristezza. Le ragioni sono personali e non le elencherò. La tristezza e lo sgomento sono stati con me per giorni, fino a quando ho portato mia figlia al corso di inglese. In una fredda mattina di novembre, pulita e con la neve sulle montagne. Stringendo la sua manina senza guanti l’ho sentita calda e fiduciosa. Poi l’ho guardata allontanarsi nel corridoio della scuola, con i piedini calzati negli stivaletti “con le luci brillanti” che spuntavano da sotto la gonna di lana blu a fiori colorati e mi sono di nuovo sentita bene. Ricomposta. Grata per lei, per l’aria fresca, per la mia famiglia che c’è ed la mia fonte di energia, per il mio lavoro sempre in bilico ma che mi consente di esprimermi, per la scrittura che mi riempie, a dispetto della vita frenetica che ogni giorno mi svuota. C’era tutto questo e ancora di più nel mio Ringraziamento mattutino e non posso infilarlo dentro un tacchino, nemmeno un tacchino molto farcito. Quindi, insalata. Non necessariamente vegetariana ….

img_1694

INGREDIENTI

1 arancia non trattata
1 mela golden
1 mela Granny Smith
1 limone
1 manciata di uva sultanina
1 cucchiaino di mostarda non piccante
1 cucchiaio abbondante di maionese
1 cucchiaio abbondante di yogurt greco intero
1 cespo di lattuga
1 cespo di radicchio
1 manciatina di pinoli sgusciati
1 cucchiaio di olio evo
1 presa di sale
100 grammi di Blue Stilton o gorgonzola dolce
Pane ai cereali o pane tostato per accompagnare

PREPARATE la salsa per condire mescolando in una ciotola piccola l’olio, lo yougurt, la mostarda, il sale, la maionese e solo alla fine, proprio prima di servire, aggiungete il succo del limone e amalgamatelo al resto degli ingredienti. Lavate e sistemate la lattuga e il radicchio in una zuppiera capiente avendo cura di spezzettare le foglie quindi aggiungete l’arancia dopo averla lavata bene e tagliata a rondelle abbastanza sottili e con la buccia, le mele sbucciate e tagliate a pezzettini (per evitare che si anneriscano vanno passati nel succo di limone), i pinoli, l’uvetta e il formaggio ridotto in “fiocchi”. A questo punto cospargete il tutto con la salsa e servite. Per gustare al meglio, il pane deve essere ai cereali o tostato. Si accompagna con vini rossi non molto strutturati, birra chiara o stout e… spumante brut se volete ringraziare come farò io 🙂

Autore: una cuoca pericolosa

Ma se dico tutto in questa sintesi, il mio blog che lo leggete a fare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...