una cuoca pericolosa

Cibo e idee per tempi da lupi (e non solo)


Lascia un commento

Da Certaldo con amore… e lacrime

A CERTALDO a settembre si festeggia la cipolla, ortaggio che troneggia nello stemma cittadino e che cresce in una varietà pregiata, dal sapore più acuto rispetto a quella di Tropea, ugualmente rossa e croccante come la calabrese. Io amo le cipolle, soprattutto cotte, e quindi anche se mi fanno piangere mentre le preparo, quando le trovo fresche e squisite non so resistere.

Ho comprato due mazzi di ‘certaldine’ e le ho preparate con i peperoni gialli e pollo al limone. Un piatto semplice, di grande gusto che si addice a questa stagione di mezzo, ancora calda come un’estate tardiva ma con guizzi autunnali nella sera che fanno desiderare cibi tiepidi e profumati, proprio come questa accoppiata che mi fa piangere ma lo fa… con amore.
Giusto per dare un colpo d’ala a una combinazione molto tradizionale, a fine cottura ho aggiunto alle cipolle una manciatina di semi di sesamo tostati che, devo dire, ci stava proprio bene.

INGREDIENTI

300 grammi di cipolle di Certaldo o Tropea tagliate grossolanamente
3 peperoni gialli piccoli tagliati a listerelle
1 manciatina di semi di sesamo tostati
1 petto di pollo tagliato a tocchetti
2 spicchi di aglio
4 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di burro
1 limone non trattato
1/2 tazza di brodo vegetale ristretto
Sale e pepe bianco q.b.

img_1606

IN UNA casseruola scaldate l’olio col burro, aggiungete le cipolle e fate imbiondire appena, poi unite anche i peperoni e cuocete a fuoco medio per 5 minuti, stando attente che non ‘attacchino’. Aggiungete un po’ di brodo vegetale, mescolate con cura e coprite la casseruola per completare la cottura, aggiungendo il resto del brodo se del caso. Poco prima di servire, unite anche i semi di sesamo, aggiustate di pepe e sale e lasciate riposare prima di portare in tavola. Preparate il petto di pollo facendo rosolare i tocchetti infarinati nell’olio caldo dove avrete fatto imbiondire gli spicchi di aglio, quando cominciano a dorare, aggiungete il succo del limone, prolungate la cottura di un paio di minuti e spengete. Lasciate riposare prima di impiattare


1 Commento

Aspettando Vissani, cipolle caramellate con curry

ANCORA NON sono riuscita a sapere come sarà la ricetta che Gianfranco Vissani ha annunciato realizzerà con le cipolle di Certaldo e presenterà nel suo programma televisivo su Rai1, quindi, nell’attesa ho deciso di farne una io, di mia invenzione, o meglio, rivisitando un classico della cucina con una piccola correzione. Come al solito, ho optato per qualcosa di vagamente insolito, dal gusto particolare, comunque non per tutti, visto che ho aggiunto un po’ di curry dolce alle cipolle caramellate. Devo dire che sono abbastanza contenta del risultato, perché il gusto è esotico senza essere eccessivo e rende, forse, ancora più versatile un piatto di accompagnamento che può essere unito a carni, pesci e formaggi senza passare il limite dell’accostamento spericolato.  Come (quasi) sempre, la mia foto non rende giustizia né alla vera vivacità cromatica delle cipolle caramellate né al sapore, ma che posso farci? Mi consolo pensando che in fondo io faccio un altro mestiere…

INGREDIENTI

300 grammi di cipolle di Certaldo (se non le trovate, vanno bene anche quelle di Tropea)

1 cucchiaio di zucchero

Olio evo q.b.

1 cucchiaino di curry dolce

peperoncini (piccoli) per guarnire

sale q.b.

IMG_2158L’UNICO RISCHIO  nella preparazione delle cipolle caramellate con curry dolce sta nello spessore con cui si tagliano: se sono troppo sottili si disfano nella padella! Comunque, dopo averle affettate con cura, le ho fatte cuocere a fuoco medio nell’olio,  ho aggiunto un pizzico di sale e quando erano quasi pronte il cucchiaino di curry dolce. Sul finale, ho fatto caramellare con lo zucchero e poi ho spento, lasciando intiepidire prima di guarnire con i peperoncini e portare in tavola. Il peperoncino l’ho scelto perché mi piaceva il colore e il contrasto fra il giallo “laccato” delle cipolle e il rosso del peperone, ma se preferite altri accostamenti cromatici, potete sbizzarrirvi 🙂

Accostamenti? Io le ho servite insieme a una squisita sogliola al vapore, ma sono buone anche con formaggi semistagionati o col pollo fatto in qualsiasi modo. Compreso quello al curry!