una cuoca pericolosa

Cibo e idee per tempi da lupi (e non solo)

Antipasto chic and cheap: patate, gomasio, olio nuovo e gamberi

7 commenti

LA RICETTA di questo antipasto è talmente semplice che quasi quasi non si può proporre, però il risultato è talmente gradevole che non si può ignorare. Anche perché questa è la stagione migliore per realizzarla: c’è l’olio nuovo! Un ingrediente fondamentale per una perfetta riuscita. L’olio extravergine di oliva (evo) meriterebbe una decina di post esclusivi per essere trattato almeno con una base minima, ma io non sono all’altezza e quindi mi limito a pochi suggerimenti avuti in dono da numerosi esperti.

Novembre, specie quando si hanno annate gustativamente eccezionali come la 2015, è il mese per apprezzare l’olio evo in ogni sua sfumatura perché gusto e profumi sono al massimo. Quindi spazio alle ricette che lo prevedono crudo e abbinato ad alimenti che ne esaltano le caratteristiche.

Il gomasio è un condimento molto sapido e ognuno può regolare la base aggiungendo alghe tritate secondo il proprio gusto, ne ho trovata una variante completamente biologica con una lieve sfumatura di nocciola che si sposa alla perfezione con la morbidezza basica delle papate a pasta gialla o rossa (quelle a pasta bianca non vanno altrettanto bene) e con il piccante dell’olio evo toscano. I gamberi – se avete gamberoni a disposizione ancora meglio – aggiungono quella nota di dolcezza che ammorbidisce il tono generale. Visivamente sono anche un tocco di colore, specie se usate quelli rossi. Insomma, provare è facile e ci vuole poco tempo. Sono gli ingredienti che fanno la differenza.

image

INGREDIENTI

500 grammi di patate

8 gamberi rossi

olio evo q.b.

gomasio q.b.

UN’AVVERTENZA: questo antipasto sembra innocuo, ma ha un apporto calorico importante perché l’olio e il gomasio fanno alzare il computo finale delle calorie, quindi attenzione se siete a dieta 🙂

Cuocete a vapore le patate con la buccia, spellatele, fatele raffreddare e poi tagliatele a rondelle di circa mezzo centimetro di spessore. Devono risultare abbastanza corpose, non sottili come se doveste friggerle. Lavate i gamberi e cuocete anche questi a vapore per un paio di minuti, avendo cura che restino belli teneri. Disponete le patate a rondelle in un piatto da portata, spolverate con il gomasio e poi condite con l’olio evo. Disponete i gamberi sopra le patate e condite con un filo d’olio. Per guarnire, usate ciuffetti di valeriana fresca e chicchi di melagrana.

Accompagnate con un vino bianco fermo o una birra scura.

Advertisements

Autore: una cuoca pericolosa

Ma se dico tutto in questa sintesi, il mio blog che lo leggete a fare?

7 thoughts on “Antipasto chic and cheap: patate, gomasio, olio nuovo e gamberi

  1. Molto ,molto, moooolto interessante, domani andò alla ricerca del go asilo che conosco pochissimo e poi la proverò…grazie dell’idea!

  2. Ma guarda chi salta fuori: il gomasio! Erano anni che non lo vedevo più. Ne avevo un vasetto in frigo e ammetto di averlo usato un po’ a caso. Ce lo spiegherai in un’altra sintesi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...