una cuoca pericolosa

Cibo e idee per tempi da lupi (e non solo)


Lascia un commento

Un dessert che sa di sale: pesche alla crème fraiche

LE PESCHE ABBONDANO in questi giorni e dopo aver provato tutti i modi possibili per mangiarle, compreso cuocerle al forno e poi farcirle con il gelato, l’ultima invenzione che ho sperimentato l’ha proposta la creatura, che, ammetto, quando si tratta di sperimentare ha intuizioni sorprendenti. Oggi mancava il dessert e abbondavano le pesche mature, nettarine e non, e avevo comprato un 1/2 litro di panna fresca pensando a un prosaico ed efficace pesa he con panna e mandorle tritate. Ma la creatura ha cinguettato: “perché non fai una cremina invece di montare la panna che poi stucca ? E nella cremina ci metti un pochino di sale, così non viene tanto dolce”.

three red apples on white and black polka dot mug

Photo by fotografierende on Pexels.com

Le idee bizzarre a volte vanno assecondate…

Ho fatto una crème fraiche ‘domestica’ amalgamando 200 ml di panna fresca con un pizzico di sale e il succo di un limone che poi ho messo a raffreddare in frigo per una quarantina di minuti, mentre finivo di preparare il pranzo e tenevo tre pesche sbucciate e tagliate a fettine non troppo sottili in una marinata di miele millefiori e tè bianco.  al momento di servire, ho messo le pesche in tre coppette da dessert e le ho ricoperte di crème fraiche.

Bizzarre, ma gustose 🙂