una cuoca pericolosa

Cibo e idee per tempi da lupi (e non solo)


Lascia un commento

Crema di peperoni per ravioli vegetariani

I RAVIOLI con ripieno completamente vegetale non li avevo mai mangiati. Li ho visti nel banco di una gastronomia che di solito non frequento e ho deciso di comprarli all’istante. Quindi per la preparazione della pasta ho impiegato davvero pochissimo tempo.

La scelta del condimento per questo debutto sulla mia tavola è stata un po’ più laboriosa. Per un assaggio “in purezza” pensavo a un giro d’olio Evo – ho un Igp Toscano strepitoso  in dispensa – e una spolverata di pecorino semistagionato. E’ spesso il sistema migliore per capire un sapore green esaltandone le caratteristiche.

Poi ho visto i peperoni dolci nel frigo e ho cambiato idea.

A QUESTO giro, l’elenco degli ingredienti davvero non serve.

Prendete quattro o cinque peperoni dolci, passateli al vapore, spellateleli, togliete i semini e metteteli nel bicchiere del frullatore a immersione. Aggiungete un cucchiaio di olio evo e una presa di sale e frullate fino a ottenere una crema omogenea. Aggiungete una spolverata di curry dolce e una macinata di pepe fresco quindi passate la crema in padella con poco olio caldo e unite la pasta ripiena scolata al dente. Mescolate con delicatezza, impiattate e condite con una grattugiata di parmigiano o pecorino semistagionato.

Bon appetit.

p.s. Cosa c’era nel ripieno dei ravioli? Verdure, verdure e ancora verdure ma, vi sorprenderò, niente patata né zucca gialla. Uno scoppiettìo di sapori davvero notevole.


2 commenti

Tagliolini con asparagi, pomodorini e bottarga

CE NE HO MESSO di tempo, gennaio ormai è finito, ma per questo 2018 che si è annunciato come gli anni che lo hanno preceduto, ho deciso di cambiare e non fare nessun proposito. Verrà quello che verrà.

L’unico, irrinunciabile obiettivo è di vivere un po’ di più il momento e un po’ meno un futuro che potrebbe non essere come lo immagino.

Quindi, per sottolineare i non propositi del 2018, mi sono regalata un piatto che ho amato dall’inizio alla fine.

La scelta della bottarga insieme agli asparagi, lo ammetto, è azzardata ma forse il desiderio di cambiamento, di uscire da quanto conosco e mi rassicura, alla fine prende sempre il sopravvento ed ecco che sono arrivati questi tagliolini con asparagi, pomodori confit e bottarga. Ho anche pensato di aggiungere uovo e parmigiano, ma mi sono trattenuta.

Ma non è detto che non ci proverò.

Ho accompagnato con un calice di bollicine delicate e dal profumo leggero, fresco, che si consuma in un attimo, lasciando, comunque, un piacevole ricordo.

D8D4E17C-98B6-4F8E-91D7-903D0ACA7F15

DIMENTICAVO!

La foto è fatta prima di aggiungere la bottarga…

INGREDIENTI

250 grammi di tagliolini di pasta fresca

1 mazzo di asparagi piccoli

3 cucchiai di olio evo

1 manciata di pomodorini ciliegino

Sale q.b.

Bottarga q.b.

2 spicchi di aglio

FATE CUOCERE i tagliolini in acqua bollente salata a cui avrete aggiunto una cucchiaiata di olio prima di buttare la pasta per evitare che i tagliolini si appallino. In una padella capiente fate imbiondire l’aglio e poi aggiungete i pomodorini e le punte degli asparagi preventivamente scottate in acqua bollente salata, portate a cottura e quindi versateci sopra i tagliolini scolati al dente. Finite di cuocere e impiattate. Quindi aggiungete la bottarga.